20 Luglio 2019 Upper

La tecnica dell’insufflaggio per garantire l’isolamento termico della tua casa

Se ci sembra di abitare in una casa molto fredda in inverno e molto calda in estate, vuol dire che qualcosa non funziona come dovrebbe. I sistemi di riscaldamento e condizionamento sono necessari per arrivare ad una temperatura accettabile, ma se vengono tenuti accesi per troppe ore vuol dire che la casa non riesce a mantenere un clima interno confortevole. Se vogliamo risolvere questa problematica la soluzione migliore è quella di realizzare un intervento di isolamento termico, necessario per garantire un maggior livello di efficienza energetica che ci permetterà di risparmiare una discreta somma nelle future bollette.

Per conseguire questo risultato sono diverse le tecniche che si possono utilizzare, ma una in particolare è di facile realizzazione e permette di non dover ricorrere a nessun genere di autorizzazione; stiamo parlando dell’insufflaggio di schiume isolanti, che viene realizzato qualora fosse presente in casa un’intercapedine (ossia lo spazio vuoto tra le mura perimetrali, presente nella maggioranza delle abitazioni costruite in Italia tra gli anni ’70 e ’90).

Questa tecnica di isolamento termico può essere realizzata con numerosi tipi di materiali, ma tra i migliori in commercio citiamo sicuramente ISOFOR, un isolante termoacustico presente in Italia da oltre trent’anni con successo.

Come si realizza l’insufflaggio

La tecnica dell’insufflaggio consiste nell’inserimento del materiale isolante all’interno dei muri perimetrali. Questo avviene attraverso un sistema di pompaggio e una tubazione che serve ad insufflare la schiuma isolante proprio dentro lo spazio vuoto dell’intercapedine. Dopo che la parete è stata analizzata da uno specialista, bisogna fare dei fori alla stessa distanza tra loro e poi viene inserito il prodotto isolante. Si parte dal basso e si va verso l’alto fino a quando non viene riempita tutta l’intercapedine.

Quali sono le caratteristiche di questa schiuma isolante?

ISOFOR è un prodotto ideale per questo tipo di attività, in quanto riesce a solidificare velocemente e a non lasciare residui, espandendosi ed inserendosi facilmente negli spazi vuoti, fino ad arrivare agli angoli e alle zone più difficili.

Altre caratteristiche rilevanti di questo materiale sono sicuramente l’essere un eccellente fonoassorbente, aspetto non di secondo piano che va ad aggiungersi a quello dell’isolamento termico. Si tratta, inoltre, di un materiale non infiammabile che è repellente agli insetti e ai roditori, completamente atossico e conforme alle normative vigenti, in quanto provvisto di adeguata certificazione.
ISOFOR riesce a solidificare velocemente, senza lasciare alcun residuo, permettendo di raggiungere dei risultati notevoli in termini di efficientamento energetico nel giro di poche ore.

Realizzare l’insufflaggio delle pareti interne è anche un’attività veloce! E’ sufficiente una giornata lavorativa senza dover traslocare altrove per lasciare spazio agli addetti ai lavori; sarà sufficiente liberare la parete sulla quale dovremo lavorare e una volta terminato il procedimento di coibentazione basterà ripulire la stanza (i fori praticati sulla parete saranno subito richiusi una volta terminato l’inserimento della schiuma isolante).
Ci ritroveremo, quindi, una casa più fresca in estate e più calda in inverno, avremo un maggior benessere abitativo e recupereremo in poco tempo l’investimento effettuato, grazie al risparmio ottenuto in bolletta; sicuramente un ottimo incentivo per contattare subito uno specialista del settore e prendere appuntamento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *