29 Giugno 2009 Upper

Autodesk 3ds studio Max 2010

studio max 3d

Autodesk 3ds Max 2010 è uno dei software di riferimento nel mondo della grafica e in particolare per tutti coloro che lavorano nel campo della modellazione, animazione e rendering 3D.
Consente di generare personaggi, effetti di grafica computerizzata, videogiochi e video per cinema e tv di grande impatto ed estremamente realistici.
Il software giunto alla release 2010 consolida il proprio successo offrendo nuovi potenti strumenti, tra i quali:

  • Graphite: Si tratta di un nuovo set di strumenti per la modellazione, incrementa il livello della modellazione poligonale delle precedenti versioni di 3ds Max, mettendo a disposizione più di 100 strumenti per tale tipo di modellazione e per la progettazione free form. Tutti gli strumenti Graphite sono visualizzati in un’unica posizione centrale, pertanto è facile individuare quello necessario per l’operazione in corso. Con Graphite è possibile personalizzare la visualizzazione degli strumenti oppure nascondere il gruppo dei comandi e modellare nella modalità Expert.
  • Material Explorer: Ora anche le scene complesse sono facilmente gestibili con il nuovo set di strumenti che aumenta la produttività consentendo di scorrere e sostituire velocemente i materiali nella scena, nonché di visualizzare le loro proprietà e relazioni.
  • Tecnologia mental mill integrata: 3ds Max 2010 è il primo software ad incorporare la tecnologia mental mill che offre un feedback visivo immediato, permettendo anche agli utenti meno esperti di creare shader raffinati e indipendenti dall’hardware.
  • Effetti particellari con PFlowAdvanced: Si tratta di un set di strumenti che consente di incorporare effetti particellari sofisticati nelle scene di 3ds Max.
    PFlowAdvanced comprende anche una gamma di utilità e operatori di raggruppamento e una libreria con più di 100 esempi.
  • Containers: Il nuovo set di strumenti Containers di 3ds Max semplifica la collaborazione e la flessibilità consentendo di raccogliere più oggetti correlati di una scena complessa in un unico container.
    In tal modo si risparmia memoria, si aumentano le prestazioni dell’area di lavoro e si riducono i tempi di caricamento e salvataggio.
    Inoltre è possibile fare riferimento a più container creati da utenti diversi in una stessa scena affinché possano lavorare insieme contestualmente.
    Un utente può accedere e modificare il container di un altro, mettendo in atto workflow flessibili, ma è anche possibile limitare ciò che può essere modificato.
  • Review 3: Review 3 migliora sensibilmente i render finali supportando finalmente l’ambient occlusion, la luce basata su High Dynamic Range Image, le ombre morbide, l’anti-aliasing hardware, il controllo dell’esposizione interattivo e la rivoluzionaria tecnologia shader mental mill.
  • xView Mesh Analyzer: Si tratta di un potente strumento con funzioni di reporting che aiutano a risolvere con rapidità ed efficacia gli errori relativi alle mesh,
    come la sovrapposizione di UV, le facce duplicate e i vertici isolati. L’analizzatore xView accelera la verifica di modelli e mappe e consente di aggiungere test e query specificati dall’utente.
  • OBJ Import: Migliorate l’importazione ed esportazione di dati di modelli 3D con plug-in OBJ con un supporto ampliato dei formati di file.
    Le funzionalità potenziate consentono di visualizzare i file OBJ per le coordinate delle texture e i gruppi di smusso, e di scegliere diverse opzioni per l’importazione di normali,
    la triangolazione di poligoni al momento dell’importazione e il salvataggio di importazioni predefinite di poligoni e normali ad uso futuro.
  • ProOptimizer: Con ProOptimizer i modelli 3D con un alto numero di poligoni possono essere ottimizzati rapidamente arrivando ad una riduzione di una selezione del 75% senza alcuna perdita di dettagli.
    Le scene possono essere ottimizzate in tempo reale oppure in batch.
  • ProSound: Il nuovo sistema audio multitraccia ProSound consente di sincronizzare la riproduzione dell’audio ed eseguire il rendering di una traccia affinché corrisponda alla velocità di riproduzione.
    È possibile aggiungere fino a 100 tracce audio ad una scena e animare il volume di ciascuna traccia; questa tecnologia supporta anche l’audio compresso e PCM nei formati AVI e WAV con massimo sei canali di output.

Link per trial Autodesk 3ds studio Max 2010: http://usa.autodesk.com/adsk/servlet/mform?id=10083915&siteID=123112
Link video-demo autodesk : http://download.autodesk.com/us/3dsmax/2010demos/graphite_edge/3ds_max_graphite_edge_loops_820x500.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *