5 punti panoramici a Firenze da cui scattare foto incredibili

17 Dicembre 2019
Posted in Fotografia
17 Dicembre 2019 Upper

Visitare una città d’arte come Firenze significa riscoprire la storia e la bellezza artistica da rimanere senza fiato. Si parla di ricordi e di emozioni che devono essere resi indelebili e indimenticabili nel nostro immaginario. Cosa c’è di meglio che scattare ottime foto incredibili da tenere sempre con sé?

Tuttavia, scattare foto di qualità non è un compito facile, ma la prima cosa da fare è sapere quali sono i posti mozzafiato e quali sono i 5 punti panoramici a Firenze.
Per rispondere a questo interrogativo lo abbiamo chiesto ad un fotografo professionale a Firenze.

Foto incredibili da scattare a Firenze: 5 punti panoramici

1.Piazzale Michelangelo
Si tratta della terrazza con vista più conosciuta della città fiorentina che offre una delle viste più spettacolari al mondo.  Come da ogni parte del capoluogo toscano, anche da qui è possibile fotografare la cupola del Duomo di Firenze, opera del Brunelleschi e i ponti che corrono sull’Arno (tra cui Ponte Vecchio).  Questo punto panoramico è scelto non solo dai turisti, ma anche dalle giovani coppie di sposi che decidono di scattare qui le foto per il loro matrimonio.

2.Terrazza di Fiesole
Questo luogo era caro ad un esteta come D’Annunzio e oggi è ancora più amata da turisti e fotografi.  La terrazza sorge nei giardini pubblici della città, dal lato opposto di piazzale Michelangelo, sotto la neogotica Villa San Michele. Essendo un po’ lontana dal centro storico di Firenze per fare delle foto eccellenti bisogna assicurarsi che il cielo sia limpido e bisogna fare attenzione alla luce per assicurarsi di scattare delle foto nitide.

3.Cupola di Santa Maria del Fiore
Stiamo parlando di una delle cupole più particolari al mondo. Essa fu realizzata da Filippo Brunelleschi nel lontano XV secolo. Raggiungere la cima implica dover salire 463 gradini. Ma una volta giunti sulla cupola si potrà godere di una vista a 365 gradi sulla città fiorentina da ben 91 metri di altezza. Il biglietto d’ingresso costa 18 euro, vale 72 ore e permette l’accesso anche al Campanile di Giotto (altro punto panoramico), al Battistero, alla Cripta di Santa Reparata e al Museo dell’Opera del Duomo

4.San Miniato al Monte
La famosa basilica di San Miniato porta il nome del primo martire fiorentino e costituisce per la città uno dei tanti capolavori che sorgono sui colli. Una volta raggiunta vale la pena ammirare la sua facciata in marmo bianco e verde. Dando le spalle alla facciata della chiesa invece, è possibile godere di una vista senza eguali.

4.Forte Belvedere
Questo punto è situato sulla collina di Boboli e fu progettato da Bernardo Buontalenti per il Granduca Ferdinando I De’ Medici con lo scopo di difendere la città dalle invasioni esterne (soprattutto dalle ribellioni antimedicee). L’aspetto negativo di questo punto panoramico è che è aperto soltanto durante i mesi estivi, periodo in cui vengono organizzate mostre temporanee ed eventi.
Bene, questi sono i 5 punti panoramici della città di Firenze maggiormente consigliati per scattare delle ottime fotografie. Non dimenticatevi di usufruire delle più banali tecniche fotografiche per avere come risultato foto non solo belle dal punto di vista del “soggetto” fotografato, ma anche professionali.

Come scattare una foto incredibile: consigli di un fotografo professionale a Firenze

Ecco quali sono i passi da seguire per scattare le foto da combinare in un’immagine panoramica:

  • posizioniamoci in un punto da cui possiamo osservare l’intero panorama,
  • individuiamo un punto centrale rispetto alla foto da scattare,
  • scattiamo la foto ponendo massima attenzione al bilanciamento del bianco.

La città di Firenze è ricchissima di una moltitudine di piccoli scorci da fotografare, con questi piccoli consigli a portata di click non dobbiamo perdercene nemmeno uno!