The Rocks e dintorni: il quartiere più antico di Sydney

17 Luglio 2019
Posted in Viaggi
17 Luglio 2019 Upper

Originariamente punto d’approdo delle imbarcazioni in arrivo dalla Gran Bretagna, The Rocks è il più noto e antico quartiere della città australiana di Sydney. Si sviluppò gradatamente prima del 1800 e si estende nell’area dell’attuale Central Business District. Gli edifici originari erano in pietra locale, da cui il quartiere prende il nome. L’area fu quasi parzialmente riedificata agli inizi del 1900 e durante la costruzione del Sydney Harbour Bridge, ma fu solo nella seconda metà del 1900 che The Rocks subì una vera e propria ristrutturazione diventando un’area turistica e commerciale. Molti sono i mercati che ogni fine settimana rendono il quartiere allegro e colorato, in particolare bancarelle di souvenir come dipinti aborigeni o originali sculture appartenenti alla cultura nativa australiana.

Il quartiere è anche noto per il famoso osservatorio, il Cadmans Cottage e il vicino Museum of Contemporary Art.  The Rocks si affaccia al suggestivo Sydney Harbour e confina con Circular Quay, la famosa area pedonale che costeggia il mare sino alla nota Opera House: il teatro più famoso di tutta l’Australia disegnato dall’architetto danese Jørn Utzon. La lunga camminata dall’antico quartiere, attraversando parte del CBD, Circular Quay e Opera House, si conclude nell’immenso e straordinario giardino botanico, tra i più noti al mondo e diviso in più sezioni. Molte le piante tropicali che sopravvivono nel parco e le specie di volatili che popolano l’intera area, stupenda, anche se talvolta inquietante (vista la presenza dei numerosi flying fox) per turisti provenienti da ogni angolo del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *